Buona la prima per Alessandra Perilli al Qatar Open 2020, gara d’esordio stagionale che ha visto al via molti protagonisti della specialità a livello internazionale. La tiratrice biancazzurra, entrata in finale con il secondo miglior punteggio (112/125), in una qualifica caratterizzata da condizioni molto difficili, è arrivata a giocarsi la medaglia d’oro con la spagnola Fatima Galvez, alla fine vincitrice con 41 piattelli colpiti, uno in più di Alessandra, che chiude davanti all’italiana Giulia Grassia e si aggiudica un argento di buon auspicio per il proseguo della stagione.
E’ stata una gara durissima, condizionata da un forte vento e dalle temperature insolitamente rigide– racconta Alessandra -. I punteggi sono stati molto bassi per tutti, ma a parte questo sono contenta di inaugurare la stagione con un argento”.
Non basta a Gian Marco Berti un 25 fatto registrare nella quarta serie: il sammarinese, con 102/125, resta fuori dalla finale maschile, chiudendo 38°.
A seguire da vicino la gara dei due atleti c’era il tecnico federale Luca Di Mari.