CAMPIONI ITALIANI MASTER UISP E FIN

NEWS

CAMPIONI ITALIANI MASTER UISP E FIN

Stupefacenti i risultati che arrivano dal settore Master delle due Società di nuoto del Titano: nelle ultime due manifestazioni disputate, infatti, gli atleti sammarinesi si sono messi in luce in maniera a dir poco spettacolare. Ai Campionati Italiani UISP andati in scena a Ravenna, i portacolori della Gens Aquatica Giuseppe Fantini, Paolo Bugli, Elvezia Mina e Diego Mularoni si sono laureati Campioni Italiani rispettivamente nei 50 rana, 100 stile libero, 50 dorso e 50 stile libero. In più, numerosi gli altri gradini del podio conquistati: 2 medaglie d’argento a testa per gli atleti Donatella De Donà ed ElviraTerenzi e una ciascuna per Antonia Pasolini ed Elvezia Mina. Il bronzo è stato conquistato, sempre per la Gens, dagli atleti Anna Bruni, Antonia Pasolini, Giuseppe Fantini e infine da Francette Bessiere che ne ha portati a casa due.
Ma non è finita qui. Domenica 2 Luglio sono terminati i Campionati Italiani Master FIN, alla piscina comunale di Riccione, che hanno registrato l’affluenza maggiore mai riscontrata: 4.000 atleti master provenienti da tutta Italia, iscritti a 9.000 gare. I riscontri cronometrici hanno evidenziato da subito l’elevate prestazioni tecniche dei partecipanti in tutte le categorie. In un simile contesto il risultato più eclatante per la nostra Repubblica è stato senz’altro quello ottenuto dall’atleta della Gens Acquatica, Giuseppe Fantini, che si è messo al collo una prestigiosissima medaglia d’argento nei 50 metri rana con l’eccellente tempo di 48”04. Da segnalare il “coraggio” di Maria Selva che si è cimentata per la prima volta nella dura gara dei 1.500 metri stile libero ottenendo un buon piazzamento: 18° posto per lei. Molto buone anche le prestazioni degli altri compagni di squadra: Gabriella Fellini, Vittoria Fracassi, Maurizio Moretti, Werther Giannini, Eros Ferri, Maurizio Frigiola, Serafina Ercolani, Elisabetta Bardozzi, Nadia Pappano, Roberto Agostini, Carlo Romagnano, Enzo Secondo Pari, Ivan di Giulio, Massimo Strada, Marco Pericoli, Mario Mazzotti e Marco Montanari.
Peccato solo per il fortissimo Alberto Galli al quale, purtroppo, la sfortuna gli ha impedito di dimostrare il proprio potenziale.
Anche gli atleti della San Marino Nuoto hanno fatto la loro bellissima parte registrando con grande soddisfazione numerosi record personali, a dimostrazione del lavoro svolto dai nuotatori nell’inverno. I migliori risultati sono stati ottenuti da Umberto Galloni che è arrivato 11° nella sua categoria nei 100 metri dorso e 14° sulla distanza doppia; Cristiano Guerra 12° negli 800 metri stile libero e 15° nei 400 metri stile libero, Riccardo Mugione 18° nei 50 metri dorso e Marco Parasole 32° nei 400 metri stile libero.
Nel complesso, quindi, si può tranquillamente affermare che il mondo del nuoto a San Marino è in continua crescita e gode di ottima salute in ogni settore (e a qualunque età) in cui viene rappresentato.