DIEGO GIUGOVAZ CAMPIONE D'EUROPA NELLA 600 SUPEPSPORT

NEWS

DIEGO GIUGOVAZ CAMPIONE D'EUROPA NELLA 600 SUPEPSPORT

Il team San Marino Bike Service ha vinto il Campionato europeo classe 600 Supersport. Nell’ ultimo appuntamento sul circuito spagnolo di Cartagena, Gioele Pellino e Diego Giugovaz hanno letteralmente dominato dal primo all’ultimo giro. Pellino, partito dalla seconda posizione in griglia alle spalle di Giugovaz, è subito balzato al comando seguito dal suo compagno di squadra nonché leader della classifica generale. Dopo tre giri i due piloti del team San Marino Bike Service avevano già 10 secondi sugli inseguitori ed hanno proseguito a loro corsa trionfale incrementando il vantaggio ad ogni tornata. Pellino ha tagliato il traguardo con ben 42 secondi sul terzo, l’italiano Tarizzo.
Per Pellino è il secondo successo stagionale nell’ Europeo, un risultato che gli consente di terminare il campionato al terzo posto in classifica generale pur essendo all’esordio in 600 ed avendo partecipato ad appena 4 gare. Diego Giugovaz è invece il nuovo Campione d’ Europa Supersport. A 34 anni festeggia un risultato straordinario che premia l’impegno profuso in un 2006 difficile. A giugno, infatti, sembrava tutto compromesso a causa di un grave incidente in occasione del Gran Premio di San Marino del Mondiale Supersport ma Giugovaz ha mostrato tutto il suo carattere lottando strenuamente per il titolo europeo.
“Sono molto contento – dichiara a caldo Diego – abbiamo lavorato in modo molto intenso e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Nel corso della stagione ho raggiunto un ottimo feeling con la moto che a Cartagena era davvero perfetta”.
Il team ringrazia Lorenzini, Andreani Group e Metzeller per il loro importante supporto ed esprime la sua gratitudine a tutti gli sponsor.
Nella classe 600 Superstock ancora una buona prestazione dei sammarinesi Michele Casadei e Matteo Castellani, rispettivamente quarto e quinto oggi a Cartagena. Purtroppo sono sfumate le loro speranze di salire sul podio finale. Casadei si è classificato quinto e Castellani sesto in classifica generale. Il loro bilancio è comunque positivo: alla prima stagione in ambito internazionale sono sempre statati ai vertici e ciò fa ben sperare per il futuro.