IMPIANTISTICA, FIORE ALL'OCCHIELLO DEL CONS

NEWS

IMPIANTISTICA, FIORE ALL'OCCHIELLO DEL CONS

PRESENTATO IL PROGRAMMA DI POLITICA SPORTIVA PER IL PROSSIMO QUADRIENNIO

Il Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese, come sempre accade ad ogni inizio di quadriennio olimpico ha formulato un progetto complessivo di priorità, per la realizzazione diretta di nuovi impianti e per l’incremento e la miglioria delle infrastrutture esistenti. Tutto questo attraverso un’attenta analisi delle strutture già presenti sul territorio e una verifica, attraverso l’Osservatorio delle attività svolte delle potenzialità in campo, mediante il confronto con le varie Federazioni sportive sulle problematiche esistenti per poter garantire strutture adeguate e per poter raggiungere gli obbiettivi prefissati. Impianti quindi adeguati e fruibili per tutte le discipline praticate che si possono svolgere in territorio.
Il Programma di Politica sportiva del presente quadriennio appena approvato prevede esplicitamente la possibilità per ogni Federazione di poter disporre di una struttura di riferimento, sia essa pubblica che privata, e vedere assicurata una continuità e una crescita della propria attività sportiva.
L’Ufficio Tecnico del C.O.N.S. ha presentato un’apposita relazione, presa in esame dal Comitato Esecutivo, sullo stato generale degli impianti. Lo stato di salute delle strutture attualmente utilizzabili, si può considerare sostanzialmente buono, ma le potenzialità di San Marino si possono notevolmente accrescere, a beneficio di tutti i sammarinesi, sportivi e non, con interventi mirati e adeguati alle necessità attuali, che porterebbero ad una crescita non solo sportiva, ma anche economica.
Le molteplici necessità di mantenimento e opere di conservazione segnalate in diverse strutture sportive, rientreranno nell’ordinaria manutenzione degli impianti e saranno affrontate e risolte nell’ambito dell’apparato tecnico-amministrativo del C.O.N.S., mediante una programmazione annuale.
Attualmente le strutture che necessitano attenzione sono diverse, campi da bocce, da calcio, da tennis, palestre, uffici, sedi e tanto altro.
Al bocciodromo di Borgo Maggiore si interverrà per eliminare definitivamente le infiltrazioni di acqua piovana all’interno della struttura e per rinnovare il manto delle piste.
In tempi brevi verranno realizzati tre nuovi campi da tennis per completare il Centro sportivo di Fonte dell’Ovo, portando a termine il progetto che prevede anche la miglioria delle strade di accesso, in considerazione del notevole afflusso di pubblico ora registrato con le recenti realizzazioni eseguite dalla FSGC.
In considerazione delle mutate esigenze sportive, alcune strutture come la palestra ex-Bovaria di Galazzano e l’ex-Mesa di Serravalle, non sono più adeguate e risultano economicamente dispendiose per un eventuale recupero. Nella nuova struttura di Fiorentino e quella di Fonte dell’Ovo occorre invece un intervento rapido e risolutivo per le infiltrazioni d’acqua.
Sono in fase di ultimazione i lavori di realizzazione della sede della Federazione Pesca e la sistemazione delle aree verdi limitrofe al bacino di Faetano.
Un progetto più ampio e più importante dovrà essere studiato ed eseguito al Crossodromo della Baldasserona che necessita della realizzazione di molti servizi che consentanoalla Federmoto di ospitare manifestazioni di rilievo.
E’ in fase di definizione la situazione del Centro Ippico Pennarossa, all’interno della quale potrebbero trovare sede altre attività sportive quali un campo Pitch & Putt, e un campo per il tiro con l’arco “istintivo”.
Anche la vela in qualche modo richiede impianti per migliorare la propria attività sportiva. In questo caso sarà necessaria una collaborazione con lo Stato.
Non solo migliorie ma anche nuove strutture. In considerazione di una crescita diffusa di attività indoor, che necessitano di maggiori spazi nelle palestre, il Cons ritiene opportuno che lo Stato, nell’ambito della ristrutturazione dei vari plessi scolastici, prosegua nella realizzazione di palestre di dimensioni adeguate per lo svolgimento di attività agonistiche, ottimizzando gli spazi e permettendo maggiori prospettive e la pratica di maggiori discipline sportive da parte degli studenti. Con soddisfazione di tutti, sono state realizzate le nuove palestre di Falciano e Acquaviva che sono dotate di servizi adeguati per ospitare anche competizioni sportive a carattere regionale nonché idonee per gli allenamenti in orari extra-scolastici.
Per quanto riguarda la pratica dell’aeromodellismo occorre verificare la realizzazione di un accesso idoneo all’area di Gaviano.
In considerazione del notevole successo conseguito durante “Sportinfiera”, si ipotizza, attraverso il reperimento di un’area idonea, la realizzazione di una pista da sci sintetica, che potrà fungere da centro di avviamento e scuola sci per ragazzi.
La sistemazione di un’area per la pratica del tiro con l’arco diviene indispensabile per lo sviluppo della disciplina, tenuto conto che presso il Centro Tecnico di Galazzano, non vi sono gli spazi sufficienti per gli allenamenti sulle lunghe distanze e che non è possibile effettuare in territorio manifestazioni, per mancanza di spazi.
Per migliorare l’attività del rugby è necessario reperire un’area di dimensioni maggiori di un campo regolamentare da calcio, per non dover effettuare l’attività agonistica fuori territorio.
Per l’attività giovanile del baseball e del softball dovrà essere realizzato un nuovo “diamante”.
La Federazione Sammarinese Giuoco Calcio, da anni, interviene con proprie risorse, nella manutenzione straordinaria dei campi ma c’è ancora necessità di migliorare le strutture attualmente a disposizione. In alcuni centri occorre trovare una sinergia con le autorità statali per l’adeguamento alle normative internazionali e nazionali italiane. Alcuni impianti vanno dotati di servizi adeguati. In particolare i campi di Acquaviva, Domagnano, Dogana e lo Stadio di Serravalle, necessitano di migliorie per la realizzazione di spogliatoi, servizi igienici, tribune e ampliamenti. Per alcuni si potrà prevedere la trasformazione in manti sintetici dei terreni da gioco, realizzabili qualora si rendessero di dimensioni regolamentari; in tal caso si dovrà far ricorso al reperimento da parte dello Stato di terreni attigui, come per Serravalle C e Acquaviva, mentre la F.S.G.C. si rende disponibile, a finanziare con proprie risorse le spese di trasformazione. Allo Stadio di Serravalle verranno terminati i lavori all’interno della tribuna lato mare con la realizzazione di alcuni nuovi spogliatoi, locali adibiti a servizi e la sistemazione del pistino. La pista d’atletica, in vista anche di un’eventuale futura edizione sammarinese dei Giochi dei Piccoli Stati d’Europa dovrà essere rinnovata. Il Comitato Olimpico e la Federazione Giuoco Calcio, intendono proporre, d’intesa con lo Stato, la realizzazione di una nuova tribuna da costruire “lato Galazzano”, dentro la quale si potranno ricavare almeno due Palestre idonee per le attività di Pallacanestro, Pallavolo, Ginnastica e Tennistavolo, nuovi spogliatoi, nuove tribune per ampliare la capienza degli spettatori, dotando così il paese di un’arena utile per ospitare attività non solo sportive. La stessa struttura, con bassissimo impatto ambientale, poiché collocata nel declivio sotto la pineta, renderà il Centro Sportivo di Serravalle, ideale ad ospitare manifestazioni sportive di rilievo, essendo dotato di tre impianti di particolare rilevanza nell’area servizi già destinata per le attività sportive. Nella nuova costruzione, se adeguatamente progettata, potranno ricavarsi altresì posti auto, uno spazio out-door per il Tiro con l’arco e ricavare uffici per quelle Federazioni che non ne sono ancora dotate.