IL RILANCIO DEL CENTRO VALUTAZIONI FUNZIONALI

NEWS

IL RILANCIO DEL CENTRO VALUTAZIONI FUNZIONALI

Dopo un anno per così dire di rodaggio, servito soprattutto per prendere contatti con le 31 Federazioni sammarinesi e informarle sulla struttura che andrà ad operare, il Centro di valutazioni funzionali sportive è finalmente pronto per iniziare a lavorare. Il progetto, voluto fortemente dal Cons per fare crescere lo sport e gli sportivi sammarinesi, era stato presentato circa un anno fa e ora che ci sono tutti i presupposti è pronto per accogliere i primi “pazienti”.
Si tratta di una struttura che fornirà un supporto alle varie Federazioni, effettuando tutta una serie di test volti a valutare, e se possibile incrementare, le potenzialità degli sportivi sammarinesi.
Ma oltre a testare e monitorizzare le qualità fisiche degli atleti, il centro servirà a collaborare con i tecnici nello sviluppare strategie volte al miglioramento di queste qualità, fornirà supporto e consulenza a tutti coloro che escono da infortuni e devono recuperare forma e condizione fisica e infine aiuterà le Federazioni minori dando loro dei consigli sulla preparazione atletica.
Il Centro di Valutazioni Funzionali Sportive ha sede nel complesso sportivo di Montecchio e sarà seguito dal Professor Daniele Ercolessi in collaborazione con la Commissione Tecnica del Cons ed il servizio di medicina dello sport.
Lo staff analizzerà e monitorizzerà le qualità fisiche degli atleti di interesse olimpico al fine di formare una banca dati confrontabile con parametri di valore assoluto.
“San Marino –ha spiegato il professor Ercolessi- ha grandi strutture e grandi potenzialità. Il centro avrà la funzione di coordinare queste strutture e migliorare le potenzialità. L’obiettivo non è solo la crescita fisica ma anche l’individuazione di eventuali talenti. Saranno valutate la forza muscolare, la velocità, la resistenza, l’agilità e la destrezza e le qualità antropometriche. Le valutazioni saranno effettuate in sede o, se richiesto, anche sul campo”.
Gli obiettivi della valutazione sono conoscere l’atleta e verificare il progetto intrapreso in collaborazione con i tecnici, stabilire l’intensità di allenamento, monitorare il recupero post traumatico, intraprendere e suggerire metodiche atte alla prevenzione degli infortuni.
Valutazioni di questo tipo sono utili soprattutto all’inizio della stagione sportiva, durante i periodi di sosta del Campionato o prima di cicli importanti, al termine di un programma riabilitativo o di recupero funzionale oppure al termine della stagione (su giovani e potenziali atleti).
Il Comitato Olimpico guarda con ottimismo questo centro, il quale potrà rivelarsi uno strumento utilissimo nella preparazione degli atleti che andranno ad affrontare i prossimi importanti appuntamenti sportivi, non ultime le Olimpiadi di Londra 2012. Per il Cons si tratta di una strutta di vitale importanza, dalla quale ci si attende quel salto qualitativo che si auspica da tempo.
L’obiettivo è quello di superare lo spontaneismo, affidando gli atleti di vertice a degli specialisti, al fine di testarne il profilo fisico e psicologico e migliorarne le prestazioni.
Ma il Centro di valutazioni funzionali sportive avrà anche un altro compito, quello di aiutare i più giovani a individuare lo sport più adatto alle loro caratteristiche personali. Spesso capita infatti che i ragazzi si accostino ad un’attività nella quale non riescono ad eccellere nonostante l’impegno, proprio perché, sulla base delle proprie personali inclinazioni, sono magari più portati per altri sport; spetterà alla struttura guidata da Professor Ercolessi individuare questi altri sport nei quali l’atleta possa rendere al meglio.