IL MESSAGGIO DI FINE ANNO DEL SEG.GENERALE EROS BOLOGNA

NEWS

IL MESSAGGIO DI FINE ANNO DEL SEG.GENERALE EROS BOLOGNA

Questo è il periodo giusto per fare il bilancio e ripercorrere i momenti salienti di un anno eccezionale per il nostro Movimento sportivo.
Il 2009 sarà ricordato per l’anniversario d’oro (mezzo secolo) della fondazione del Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese. L’organizzazione delle attività sportive ha compiuto 50 anni sebbene già al termine del novecento si trovino a San Marino tracce di competizioni ufficiali” con tanto di manifesti pubblici, di iniziative sportive a margine della porta del Paese, su quello stradone, impianto “ante litteram”, per i pionieri dello sport sammarinese.
Per festeggiare degnamente questa ricorrenza, con la Scuola sammarinese prima e il CONI poi, sono state raggiunte significative intese attraverso la firma di accordi che permettano allo sport di essere promosso fra i giovani studenti e di poter beneficiare della preziosa collaborazione con la massima organizzazione sportiva italiana. L’accordo, giunto alla terza ratifica (1981, 1989) è stato siglato il 7 marzo scorso.
I Giochi dei Piccoli Stati d’Europa a Monaco e i Giochi del Mediterraneo di Pescara, hanno suggellato infine, attraverso la conquista di numerose medaglie e il conseguimento di piazzamenti di rilievo da parte dei nostri portacolori il momento felice dello sport biancazzurro. La storica medaglia d’oro nel tiro a volo di Daniela Del Din è stata infine la ciliegina sulla torta.
Ma lo sport non è solo Giochi e Federazioni ma è anche sforzo e impegno quotidiano di centinaia e centinaia di atleti, tecnici e dirigenti che, in trenta discipline, si impegnano dedicando tempo, passione e sacrificio. A questi vanno i miei ringraziamenti perché se lo sport è considerato quale “diritto” essenziale e un valore “positivo” nella nostra società, è merito soprattutto loro e del loro esempio.
Tanti sono i successi ottenuti, e tralascio volutamente la citazione di tutti i protagonisti e delle loro conquiste, che sono il coronamento di meritati successi, per non incappare in “défiances”, che i nostri agonisti non meritano, ma a cui và il plauso di tutti.
Non dimentichiamoci dei dirigenti sportivi e dei collaboratori e di tutti coloro che grazie al loro operato fanno si che si possa assistere alle manifestazioni “partecipando” alle fatiche degli atleti. Grazie a chi organizza eventi, siano essi in contesto internazionale (numerose le manifestazioni di rilievo che San Marino ha ospitato nel 2009), siano essi modesti saggi di fine corso. Eccetto un ristretto gruppo di pochi fortunati che dello sport riescono a fare la loro professione e dei quali faccio personalmente parte, non dimentichiamoci di quella parte dei dirigenti sportivi che svolgono la propria attività per passione e senza remunerazione alcuna, che anzi a volte impegnano il proprio denaro. Sono certo che quando si tratta di giovani sportivi nessuno si farà da parte e tutti, gratuitamente, metteranno la loro esperienza a disposizione.
In conclusione a queste semplici dichiarazioni desidero rivolgere a tutti i lettori, sportivi e non, i miei più sinceri auguri di un sereno Natale e di un felice 2010. Auguro a tutti un nuovo anno ricco di soddisfazioni e di successi.
Non culliamoci sugli allori del 2009 ma lavoriamo bene ed intensamente per ottenere risultati ancor più rilevanti in futuro. Son certo che con l’impegno costante, i frutti del sacrificio saranno raccolti.

Eros Bologna
Segretario Generale C.O.N.S.