Il punto su Liechtenstein 2011 da parte del Capo Missione sammarinese Bruno Gennari

NEWS

Il punto su Liechtenstein 2011 da parte del Capo Missione sammarinese Bruno Gennari

Mancano 47 giorni all’inizio della quattordicesima edizione dei Giochi dei Piccoli Stati, che quest’anno si svolgeranno in Liechtenstein dal 30 maggio al 4 giugno.

Poco più di un mese e mezzo, dunque, al via di quelle che sono a tutti gli effetti le Olimpiadi dei piccoli Paesi europei. Quest’anno, per la prima volta dal suo ingresso all’interno dell’organizzazione, prenderà parte ai Giochi anche il Montenegro, seppure con una formazione ridotta.

Una delegazione del Titano, formata dal Presidente del Cons Angelo Vicini in qualità di Segretario Generale dell’Organizzazione dei Giochi dei Piccoli Stati, Davide Santi, membro della Commissione Tecnica della medesima organizzazione, Bruno Gennari, Capo Missione per i Giochi 2011 ed il suo vice Emanuele Vannucci, è rientrata da poco dal Liechtenstein, dove ha potuto accertare con i propri occhi lo stato di avanzamento dei lavori a meno di due mesi dall’evento.

L’occasione è stata quella del “Meeting dei Capo Missione”, che ha visto Bruno Gennari impegnato in prima persona.

“E’ stata un’esperienza positiva –commenta al termine della sua prima uscita ufficiale da Capo Missione- per certi versi mi sono tranquillizzato, perchè ho visto che c’è una buona organizzazione. Da questo punto di vista sono dei veri tedeschi, molto precisi, curano tutto nei minimi dettagli. Ho conosciuto diversi componenti dell’organizzazione, tutte persone disponibili e alla mano. I presupposti mi sembrano buoni. I trasporti saranno la cosa che dovrà funzionare al meglio, perchè è vero che in Liechtenstein le distanze sono minori rispetto a Cipro, ma è anche vero che gli impianti sportivi, che abbiamo avuto la possibilità di visitare, sono distribuiti lungo tutto il territorio. Per quanto mi riguarda, avrò la fortuna di essere supportato da un valido assistente come Emanuele Vannucci”.

Gli impianti sorgono prevalentemente presso strutture scolastiche, adattate per l’occasione alle competizioni alle quali sono state destinate.

La delegazione del Titano alloggerà in tre distinte strutture alberghiere, due delle quali sorgono in Liechtenstein e una in Svizzera, appena fuori il confine.

“L’organizzazione ha ideato un Main Center nel cuore di Vaduz –conclude Gennari- dove sorgeranno la mensa, gli uffici dell’organizzazione e quelli dei Capo Missione. Tutti i risultati, al termine delle gare, arriveranno in questo centro e nelle vicinanze ci sarà il capolinea degli autobus, da dove partiranno i collegamenti con tutti gli impianti. La mensa sarà una sorta di mensa olimpica, dove le varie delegazioni avranno modo di socializzare. L’organizzazione ci teneva a realizzare questo momento di aggregazione per tutti i Paesi, valorizzando quello che è lo scopo principale di questi Giochi”.

Lunedì 18 aprile, alle 20.30, ci sarà un incontro, presieduto da Gennari e Vannucci, con i responsabili federali e i rispettivi tecnici dove verrà illustrata l’organizzazione dei Giochi e verranno date le informazioni specifiche per ogni disciplina. All’incontro prenderanno parte anche Davide Santi, membro della Commissione Tecnica dei Giochi, il Segretario Generale del Cons Eros Bologna e il Dottor Marco Benedettini.