LUSSEMBURGO 2013 - La Cerimonia d'Apertura

NEWS

LUSSEMBURGO 2013 - La Cerimonia d'Apertura

“Dichiaro aperti i quindicesimi Giochi dei Piccoli Stati del Lussemburgo”. Con queste parole il Gran Duca Henri ha dato ufficialmente il via alle mini Olimpiadi che, fino a sabato, vedranno impegnati circa 800 atleti in rappresentanza dei 9 Paesi più piccoli d'Europa.

E' stata una cerimonia semplice ma piacevole quella andata in scena allo Stadio Josy Barthel. L'una dopo l'altra hanno sfilato nell'impianto lussemburghese le delegazioni che si daranno battaglia, nei prossimi giorni, a suon di medaglie. Prima Andorra, poi Islanda, poi Liechtenstein, seguita da Malta, da Monaco e dalla ristretta delegazione del Montenegro. Poi è toccato alla squadra sammarinese, introdotta dal portabandiera Stefano Rossini. Accompagnati dal Capo Missione Emanuele Vannucci, dal suo Vice Manuel Poggiali e dai rispettivi tecnici e ufficiali di squadra, gli 87 biancazzurri hanno percorso la pista d'atleta dello Stadio Josy Barthel, salutati dagli Eccellentissimi Capitani Reggenti Antonella Mularoni e Denis Amici, dal Segretario di Stato allo Sport, Matteo Fiorini, dal Presidente del CONS Gian Primo Giardi e dal Segretario Generale Eros Bologna.

Dietro alla delegazione di San Marino ha sfilato la squadra di Cipro, con l'enorme striscione “Thank you Luxembourg”, un chiaro segno a ringraziamento del paese ospitante per aver permesso, grazie all'intervento della Solidarietà del CIO, la partecipazione degli atleti ciprioti ai Giochi, fortemente a rischio per la grave crisi economica che ha investito l'isola del Mediterraneo.

Infine, applauditissima, la delegazione di casa del Lussemburgo.

La parte di spettacolo si è alternata ai discorsi delle autorità sportive ( il Presidente del CIO, Jacque Rogge, il Presidente dei Comitati Olimpici Europei, Patrick Hickey e il Presidente del Comitato Olimpico Lussemburghese André Hoffmann) e ai giuramenti di atleti dei rappresentanti degli atleti, dei giudici e degli allenatori.

La bandiera dei Giochi dei Piccoli Stati è arrivata nello Stadio portata in maniera spettacolare da due paracadutisti. L'ultimo atto della cerimonia è stata l'accensione del fuoco olimpico che ha consacrato l'inizio dei Giochi.