NUOTO - Dopo Londra la FSN pensa già alle prossime sfide

FEDERAZIONI

NUOTO - Dopo Londra la FSN pensa già alle prossime sfide

Archiviata la partecipazione ai Campionati Europei di Londra, la Federazione Sammarinese Nuoto è già proiettata ai prossimi appuntamenti. Ma prima di vedere quali saranno, il commissario tecnico Maurizio Coconi traccia il bilancio della partecipazione alla manifestazione continentale.
“Sono contento di come i ragazzi si siano comportanti –spiega Coconi-. Nel 90 per cento dei casi sono riusciti a migliorare le proprie prestazioni, cosa che non è affatto scontata in un contesto di tensione come quella che comporta una gara di così alto livello. Da questo punto di vista, insomma, i ragazzi hanno dimostrato di sapersi approcciare alle gare internazionale nel modo migliore. Abbiamo inoltre avuto la possibilità di testare la staffetta 4X100 stile libero femminile, che ha centrato il minimo dei Piccoli Stati d’Europa. Era la prima volta che San Marino presentava le sue staffette, compresa la 4X100 stile mista, in un campionato così importante. Il bilancio, dunque, è buono”.
Alla manifestazione continentale hanno preso parte gli atleti Elisa Bernardi, Martina Ceccaroni, Elena Giovannini, Sara Lettoli, Davide Bernardi, Gianluca Pasolini e Cristian Santi.
Ora, per il gruppo federale, inizia il ciclo di lavoro in vista della fase estiva, che culminerà tra la metà di luglio e i primi di agosto con le finali regionali e nazionali.
L’attività federale, intanto, prosegue con la partecipazione alla Mediterranean Cup, manifestazione riservata alla categoria Ragazzi, in programma il 25 e 26 giugno a Malta. A difendere i colori biancazzurri ci saranno Aurora Zanotti, Linda Canti e Raffaele Tamagnini, accompagnati dal tecnico Andrea Bartolini.
Nell'ultimo fine settimana, invece, nell’ambito dei Giochi della Gioventù Sammarinese, si è svolto il Campionato Sammarinese, che ha visto la partecipazione, oltre agli agonisti delle tre società, di 40 allievi della scuola nuoto.