Incidente Piscina tavolucci 24/03/15

COMUNICATI UFFICIALI CONS

Incidente Piscina tavolucci 24/03/15

In giornata odierna,attorno alle ore 16, si è registrato uno spiacevole incidente alla Piscina “Tavolucci” dove tredici bambini tra i 10 e i 13 anni, frequentanti un corso di nuoto, hanno accusato i sintomi di una lieve intossicazione a causa dell’inalazione dei fumi scaturiti da una reazione chimica sviluppatasi durante le procedure di refill dei prodotti per la depurazione delle acque, da parte della ditta fornitrice all’esterno della struttura.
I bambini interessati si sono recati tutti al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Stato per ricevere le cure necessarie. La Direzione dell’Istituto per la Sicurezza Sociale ha fornito al CONS notizie precise e confortanti.
Ad incontrare i ragazzi e alcuni genitori anche il Segretario Generale del Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese Eros Bologna messosi a disposizione delle famiglie.
Da elogiare la sinergia fra Protezione Civile, Istituto Sicurezza Sociale, Servizio Igiene Ambientale e Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese che ha evitato, con un intervento tempestivo, ogni eventuale ulteriore complicazione.
In questo momento, la priorità del Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese, è la salute dei ragazzi coinvolti nello spiacevole accaduto e dei frequentatori dell’impianto, nei prossimi giorni si procederà nell’analisi più precisa dell’accaduto assieme alle autorità competenti.





Eros Bologna (Segretario Generale CONS): “Ora è superfluo parlare di tutto ciò che non riguarda direttamente la salute dei ragazzi. Personalmente mi sono recato presso il Pronto Soccorso, di concerto con i dirigenti dell’ISS, per mettermi a disposizione delle famiglie, per verificare personalmente le condizioni di chi era rimasto coinvolto in questo spiacevole incidente e dimostrare loro la vicinanza del nostro ente. Nei prossimi giorni verificheremo quanto accaduto e accerteremo le responsabilità. Per il tempestivo intervento, che ha fatto si che si potessero evitare complicazioni peggiori, voglio ringraziare il Pronto Intervento, la Polizia Civile, l’Istituto per la Sicurezza Sociale e il SIA oltre agli istruttori della Federnuoto e al personale del CONS”.