I GIOCHI DEL MEDITERRANEO SONO SEMPRE PIU' VICINI

NEWS

I GIOCHI DEL MEDITERRANEO SONO SEMPRE PIU' VICINI

Il conto alla rovescia per i Giochi del Mediterraneo di Pescara 2009 indica che mancano 141 giorni all’inizio della prestigiosa manifestazione sportiva, in programma nel capoluogo abruzzese dal 26 giugno al 5 luglio. “A fine febbraio fisseremo un incontro con tutte le Federazioni per fare il punto della situazione – spiega il Capo Missione, Christian Forcellini -, ascoltare le singole esigenze e le varie problematiche logistiche, prima di procedere all’iscrizione delle discipline che scade il 24 marzo. Successivamente valuteremo gli atleti e quali saranno i termini per ottenere i minimi per l’iscrizione nominativa, e poter così far parte della delegazione sammarinese”.
Con la nomina del Commissario straordinario per i Giochi, Mario Pescante, la fase di organizzazione ha subito una forte accelerazione e pare che ora la macchina logistica stia lavorando a pieno regime. “Non aggiungo polemiche riguardo i ritardi sulla tabella di marcia nella consegna degli impianti che ospiteranno le gare – prosegue Forcellini - diciamo che gli allarmismi che scattano nei mesi precedenti si possono considerare fisiologici, ma sono sicuro che al momento giusto tutto sarà pronto, oltretutto con la presenza di Pescante non vorrà si fare figuracce”.
Alcuni aspetti definitivi dell’evento si iniziano già a conoscere. La cerimonia inaugurale ad esempio si terrà allo Stadio Adriatico di Pescara, come annunciato da Gianni Petrucci, numero uno del Coni, e sarà presente il Presidente del Comitato Olimpico Internazionale (Cio), Jacques Rogge. Quella di chiusura è in programma nel pomeriggio del 5 luglio nella centralissima piazza Salotto. È stata aggiudicata la gara di appalto per l’organizzazione e la gestione delle cerimonia per un importo di 2 milioni e mezzo di euro (il Comitato organizzatore è alla ricerca di oltre 600 volontari).
Sono 27 le discipline sportive previste in questa edizione dei Giochi, che si svolgeranno prevalentemente nell’area Pescara-Chieti, toccando comunque anche altri centri delle quattro province abruzzesi, Lanciano, Teramo, Francavilla, Bomba (lago), Avezzano,
Pineto, Silvimarina, Miglianico, Montesilvano, Manoppello e Vasto. Oltre all’atletica leggera, ci saranno beach volley, bocce, calcio, canoa-cayak, canottaggio, ciclismo, ginnastica, golf, judo, karate, lotta, nuoto, pallacanestro, pallamano, pallanuoto, pallavolo, pattinaggio, pugilato, scherma, sollevamento pesi, sport equestri, sport per disabili, tennis, tennis tavolo, tiro, vela e una esibizione di sci nautico.
“Per me si tratta della prima esperienza da Capo Missione – spiega Forcellini – anche se ho già partecipato ad eventi importanti come atleta e ufficiale. Credo che sarà un’esperienza positiva, nella quale potrò apportare la mia conoscenza maturata nell’organizzazione di tornei internazionali. Da aggiungere il fatto che trovandoci in Italia la parte organizzativa si snellisce notevolmente, non dovremo risolvere tutta una serie di questioni burocratiche, ad esempio non ci sono problemi alla dogana con i visti o il trasporto di attrezzature”.