FIRMATO IL PROTOCOLLO D'INTESA A TRE

NEWS

FIRMATO IL PROTOCOLLO D'INTESA A TRE

È stato siglato questa mattina l’accordo di collaborazione tra Sport e Scuola. Le Segreterie di Stato per l’Istruzione, per lo Sport e il Cons, intendono intensificare i rapporti di cooperare, in sintonia di intenti con la Scuola e le famiglie.
Le premesse sono:



• Favorire la crescita culturale, civile e sociale dei giovani.
• Contribuire a prevenire e superare il disagio giovanile.
• Promuovere l’educazione ludico-motoria dei bambini e delle bambine e l’educazione motoria, anche a connotazione pre-sportiva e sportiva dei ragazzi e dei giovani, rispettandone i naturali ritmi di sviluppo.
• Creare contesti relazionali che agevolino la socializzazione, la comunicazione e forme di associazionismo culturale e sportivo.
• Contribuire, con progetti mirati, a creare la cultura del “sapere motorio”, come prerequisito fondamentale per l’acquisizione di una sana e permanente educazione sportiva.
• Potenziare e diversificare le proposte e le occasioni di attività motorie e di pratica sportiva per i giovani, in base alle attitudini, alle preferenze ed alle capacità individuali.
• Favorire l’attività motoria, fisica e sportiva da parte dei giovani che ancora non la praticano.
• Favorire l’integrazione e l’attività motoria dei disabili.

Sulla base di queste premesse le parti intendono:


• Sostenere e favorire l’attività ludico-motoria nella Scuola dell’Infanzia e nella Scuola Elementare
• Promuovere e diffondere nella Scuola Media la conoscenza di base e l’avviamento alle diverse discipline sportive
• Promuovere e diffondere nella Scuola Secondaria Superiore l’attività sportiva in specifiche discipline.
• Favorire e accrescere i rapporti di collaborazione e le sinergie in atto fra Scuola, Insegnanti di Educazione motoria e Federazioni Sportive.
• Favorire la necessaria collaborazione educativa fra Famiglia, Scuola e Federazioni Sportive.
• Sostenere la partecipazione ai Giochi Sportivi Studenteschi.
• Promuovere la realizzazione in sinergia di manifestazioni sportive che vedano la più ampia partecipazione dei giovani, quali i Campionati Studenteschi Sammarinesi.
• Incrementare la partecipazione agli eventi sportivi realizzati in territorio e alla manifestazione promozionale di Sportinfiera.
• Promuovere una sempre maggiore qualificazione del personale educativo delle Federazioni, quali tecnici ed allenatori, impegnati nelle attività motorie e sportive con i giovani, mediante l’attivazione di specifici momenti formativi, anche attraverso organismi sportivi nazionali ed internazionali ed eventualmente in collaborazione con il Dipartimento della Formazione dell’Università degli Studi di San Marino.
• Favorire l’interscambio d’informazioni e proposte, tra CONS e Scuola prevedendo all’interno del Coordinamento Didattico la partecipazione di un rappresentante del CONS, a titolo consultivo, ogniqualvolta siano iscritti all’Ordine del Giorno argomenti a tematica sportiva, di reciproco interesse e coinvolgimento, nel rispetto delle reciproche autonomie e competenze.

“È un momento qualificante per il Cons – commenta il Presidente Angelo Vicini -, il documento non rimarrà nel cassetto ma servirà per dare maggiore impulso alla nostra attività e rinforzare la collaborazione con il mondo della scuola. Un rapporto che già esistente – due settimane fa ad esempio è stato presentato il progetto congiunto Giovani Salute/Sport -, ora abbiamo contribuito a codificarlo. Nel testo sono stati inseriti dei punti importanti, come la passibilità di un rappresentate del Cons di partecipare alle riunioni del Coordinamento Didattico quando si affronteranno tematiche sportive. La firma del Protocollo d’Intesa è un obiettivo che rientrava nel programma quadriennale approvato dal Consiglio Nazionale del Cons nel 2005”.

“Con quest’accordo si stringe la rete di collaborazione tra scuola e sport – ha detto il Segretario di Stato per l’Istruzione, Francesca Michelotti -, anche se non è stato facile arrivare a questo risultato, a causa della chiusura in difesa da parte di contesti lavorati consolidati, che temevano ingerenze esterne. La sintonia tra scuola e sport può contribuire a colmare quel vuoto emotivo che causa il triste fenomeno, purtroppo in ascesa, del disagio scolastico, e dare un apporto allo sviluppo armonioso dei ragazzi”.

“Non si lavora più a compartimenti stagni – sottolinea il Segretario di Stato Antonello Bacciocchi - ma in sinergia, ciascun soggetto nel settore di competenza, per arrivare ad un’utilità comune. Gli obiettivi sono nobili e importanti: scuola e sport devono camminare su binari paralleli”

“Un ringraziamento per gli utili consigli va al professor Luigi Guerra – aggiunge il Segretario Generale del Cons, Fabrizio Stacchini, che insieme a Stefano Piva, ha curato la stesura del testo dell’intesa -, che si sono rivelati preziosi per superare due ostacoli principali: la partecipazione di un rappresentante del Cons alle riunioni del Coordinamento Didattico, che non avrà diritto di voto ma una funzione consuntiva alle assemblea che avranno come tematica lo sport. L’altra difficoltà riguarda il riconoscimento dei crediti formativi dati dallo sport, un principio accolto, ma per il quale ora occorre elaborare degli strumenti legislativi che definiscano le situazioni e le modalità ai fini della valutazione”.

All’atto della firma erano presenti tutti i membri del Comitato Esecutivo del Cons, la Dirigente delle Scuole Medie Superiori, Maria Luisa Rondelli e Sara Zanotti, Coordinatrice del Dipartimento Istruzione e Cultura.