L’AVVENTURA VERSO LA 29ª OLIMPIADE È COMINCIATA

NEWS

L’AVVENTURA VERSO LA 29ª OLIMPIADE È COMINCIATA

Sarà la tiratrice Daniela Del Din ad aprire la sfilata sammarinese alla cerimonia dell’8 agosto che darà il via alla 29esima Olimpiade. La consegna del vessillo è avvenuta il 18 luglio durante il ricevimento in udienza ufficiale con gli Eccellentissimi Capitani Reggenti della delegazione biancazzurra, a cui è seguita la presentazione alla stampa. A partire con la Del Din verso la più grande delle avventure sportive ci saranno Ivano Bucci per l’atletica (400 metri) e i nuotatori Emanuele Nicolini (200 stile) e Simona Muccioli (100 farfalla). “L’Olimpiade è il sogno di ogni atleta” ha detto la Reggenza, che ha inoltre ricordato come in tempi antichi i Giochi erano occasione anche per sospendere i conflitti e oggi comunque lo sport è dialogo, abbattimento delle diversità, integrazione. “Saprete rappresentare San Marino in maniera adeguata indipendentemente dai risultati”.
“Avere una portabandiera numero uno nella sua specialità è già motivo di fierezza – ha sottolineato il presidente del Cons Angelo Vicini – e ci permette di guardare dall’alto gli altri Paesi”.
La delegazione sarà guidata da Gian Primo Giardi e comprende oltre ai 4 atleti al Presidente Vicini e al Segretario Generale Fabrizio Stacchini, anche tre tecnici, Mario Alberto Romano (Atletica), Vania Panichi (Nuoto) e Serafino Carlini (Tiro a Volo), il fisioterapista Paolo Piscaglia, l’addetto stampa Emer Sani. Si aggiungono anche i due ragazzi dello Youth Camp, Elisa Zonzini e Luca Bonfini. Lo Youth Camp è un progetto olimpico volto a promuovere l’amicizia tra i giovani ed educarli nel portare avanti lo spirito olimpico, parteciperanno 800 ragazzi tra i 16 e 18 anni provenienti dai paesi membri del CIO. Temi dello Youth Camp saranno l'armonia, la solidarietà, la comprensione, l'identificazione e la creatività. Sotto lo slogan "La Gioventù crea il futuro del mondo". I ragazzi del campus parteciperanno alla cerimonia di apertura e chiusura delle Olimpiadi, ad alcune manifestazioni sportive, potranno anche essere scelti come tedofori e visitare il Villaggio Olimpico. Elemento essenziale del programma sarà di far conoscere loro la storia e la cultura cinese: oltre ad escursioni e visite, parteciperanno a workshop sulla cultura tradizionale cinese, tra cui le arti marziali, la calligrafia, il folclore, arti e mestieri cinesi.