Baku: in gara l'atletica leggera

NEWS

Baku: in gara l'atletica leggera

Ai Giochi Europei di Baku oggi è stato il giorno dell'atletica leggera. Il moderno Olympic Stadium ha visto scendere in gara, uno dopo l'altro, Martina Muraccini, Andrea Ercolani Volta, Joe Guerra, Eugenio Rossi e Federico Gorrieri, chiamati a difendere, oltre ai colori sammarinesi, quelli dell'Associazione atletica dei Piccoli Stati d'Europa in quella che si svolge come una gara a squadra, che vede coinvolta la terza divisione dell'atletica continentale.
La prima è stata Martina Muraccini nel salto con l'asta. La giovane sammarinese ha saltato 3,20 metri, non riuscendo ad eguagliare il suo personale di 3,40 metri e chiudendo al sesto posto su nove atlete al via. Per lei, comunque, un'ottima prova all'esordio in una competizione internazionale di tale portata, a poche settimane di distanza dal suo esordio ai Giochi dei Piccoli Stati.
Poi è toccato ad Andrea Ercolani Volta, che proseguendo sulla scia di un periodo magico, ha migliorato ulteriormente la sua prestazione nei 400 ostacoli. Il sammarinese, infatti, ha abbassato ancora il suo personale, già ritoccato una settimana fa ai Campionati Italiani Promesse a Rieti, scendendo sotto il muro dei 54'', fermando il cronometro su 53''70, che è anche il nuovo record nazionale. Per lui un secondo posto in batteria e il 6° posto finale su 12 atleti.
Joe Gerra è sceso in pista per i 1500 metri, conclusi in 3'58''53, tempo che gli vale il 9° posto su 14 atleti al via.


Martina Muraccini: “Le condizioni per fare una buona gara c'erano tutte, ma è un periodo che non riesco a saltare come vorrei. Sono comunque soddisfatta, dal momento che era la prima volta che gareggiavo in una manifestazione importante come i Giochi Europei e in una cornice veramente fantastica. Ho 20 anni e faccio salto con l'asta da soli 4 anni; i margini di miglioramento ci sono tutti”.

Andrea Ercolani Volta: “Ho abbassato ancora il mio personale e record sammarinese, correndo anche meglio di una settimana fa, ai Campionati Italiani di Rieti, non pensavo ci sarei riuscito. Sono veramente contento, peccato solo non essere riuscito a chiudere in testa la mia batteria, dal momento che ero primo fino a pochi metri dalla fine, ma sono veramente felice. Questo stadio è stupendo e gareggiare di fronte a un tale pubblico è veramente entusiasmante”.

Joe Guerra: “Sono orgoglioso di avere rappresentato anche questa volta San Marino, anche se quando ci si confronta con contesti come questo, si capisce quanto si debba ancora migliorare. Questa esperienza è è bellissima e il gruppo con cui la condivido splendido”.