BAKU 2015, si apre la seconda fase degli European Games

NEWS

BAKU 2015, si apre la seconda fase degli European Games

Con il rientro a San Marino del primo gruppo di atleti si chiude di fatto la prima fase dei Giochi Europei di Baku. Ieri sera, attorno alla mezzanotte, hanno lasciato il villaggio i medagliati del tiro a volo e il loro coach. Arianna ed Alessandra Perilli e Manuel Mancini, rispettivamente argento nel trap femminile e bronzo nel trap misto, sono rientrati questa mattina in Italia dove immediatamente si sposteranno a Lonato per una gara italiana. Assieme a loro il Commissario Tecnico Luca Di Mari.

Questa sera lasceranno Baku anche Letizia Giardi e Michele Ceccaroni assieme ai loro tecnici Claudio Stefanelli e Secondo Bernardi. Avvicendamento anche per due “figure tecniche”, il fisioterapista Roberto Mangano e il press attachè Alan Gasperoni saranno sostituiti da Marino Muccioli e Elisa Gianessi. Domani rientrerà sul Titano anche il Presidente del CONS Gian Primo Giardi. Per un gruppo di ragazzi che torna in Repubblica ce n’è però un altro pronto a sbarcare in Azerbaijan. Già questa mattina all’alba hanno raggiunto il building 5 del Villaggio, i ragazzi della squadra di atletica guidati da Giulio Ciotti, pronti a raggiungerli le due ragazze del nuoto Elena Giovannini e Beatrice Felici (con il CT Max Di Mito) e la judoka Jessica Zannoni (con il CT Luca Cainero). Resta in terra azera l’arciere Emanuele Guidi che il 20 giugno sfiderà l’olandese Rick Van Der Ven (numero 4 al mondo, già Campione Europeo e vincitore di numerose competizioni internazionali) nei 32esimi di finale della gara individuale di tiro con l’arco al Tofiq Bahramov Stadium.

Il 21 sarà il giorno dell’atletica leggera con tutti i ragazzi in azione dalle 16.10 quando Marina Muraccini si cimenterà nel salto con l’asta alle 19.15 quando Federico Gorrieri chiuderà con il lungo. In mezzo le prestazioni di Andrea Ercolani Volta (440h alle 17.30), Eugenio Rossi (salto in alto alle 18.30) e Joe Guerra (1500m alle 18.20). Per questo tipo di competizione la IAAF assieme all’organizzazione degli European Games ha studiato una formula decisamente innovativa con le nazioni in gara “a squadre” e una classifica finale che metterà insieme, come unica nazione, San Marino, Gibilterra, Monaco e Liechtenstein sotto la bandiera della AASSE, Athletic Association of Small States of Europe. Il Liechtenstein contribuirà con quattro atleti alla squadra AASSE, mentre cinque saranno quelli portati in gara da San Marino così come quelli che presenterà al via Gibilterra. Un solo atleta per il Principato di Monaco, l’ottocentista Etes Brice. Come portavoce di questa nuova esperienza è stato scelto il Presidente del Comitato Olimpico del Liechtenstein Leo Kranz mentre sarà il CT sammarinese Giulio Ciotti a coordinare le competizioni dell’intero gruppo il cui obiettivo è quello di accumulare più punti possibili nel programma composto da oltre 40 differenti eventi.



Lunedì 22 esordio agli European Games per Beatrice Felici in gara alle 9.50 nei 100m stile libero (eventuali fasi finali nel pomeriggio), Felici che tornerà in gara anche il 26 alle 9.30 nei 50m stile. Elena Giovannini sarà in gara il 24 nei 400m stile liberi alle 9.48 mentre il giorno dopo, alle 9.52 affronterà i 200m stile libero (eventuali fasi finali nel pomeriggio).



A chiudere il programma di gare degli atleti biancazzurri la judoka Jessica Zannoni che il 27 sarà in gara alle 12. Il 28 si chiuderà il sipario sugli European Games.