BAKU 2015: Argento agli European Games e Carta Olimpica per Arianna Perilli

NEWS

BAKU 2015: Argento agli European Games e Carta Olimpica per Arianna Perilli

Arianna Perilli ha conquistato la medaglia d'argento ai Giochi Europei di Baku. La sammarinese del trap con una gara in strepitosa rimonta chiude con 71/75 (25/25 nella terza serie) le qualificazioni e accede alla semifinale. In semifinale è impeccabile, colpisce 14 piattelli su 15, è ancora seconda dietro la spagnola Fatima Galvez ed è già matematicamente qualificata per i Giochi Olimpici di Rio2016 dove l'atleta guidata da Luca Di Mari raggiungerà la sorella Alessandra (qualificata in Coppa del Mondo a Al Ain). Nello scontro diretto per l'oro la Galvez ne ha la meglio ma la medaglia al collo della sammarinese è comunque pesantissima e l'obiettivo Rio2016 è raggiunto. Scatta la festa sammarinese (tutta la delegazione era al seguito della tiratrice). Al terzo posto si piazza la russa Elena Tkach mentre Alessandra Perilli, che era al primo posto dopo le prime due serie ha chiuso fuori dalla finale per un solo piattello (69/75).
Grande soddisfazione anche per il Presidente del CONS Gian Primo Giardi che aveva ricevuto dal COE l'incarico di premiare proprio questa competizione.

Nel trap maschile è sceso in pedana Manuel Mancini che con 75/75 nelle prime tre serie guida la classifica. Per il sammarinese domani un'altra durissima battaglia, per lui altre due serie da 50 piattelli e poi l'eventuale finale.

Arianna Perilli: "E' un'emozione unica, sono strafelice. Questa mattina stavo molto bene e sapevo di poter fare una buona gara nonostante ieri sera mi fossero venuti tanti dubbi. Questo sport a volte sa essere molto crudele ma oggi mi ha dato indietro tutto quello che ho speso per lui, anni e anni di sacrifici e oggi eccomi qua, con una medaglia di questi nuovi Giochi al collo e con il pass per Rio. Andrò a Rio con mia sorella, è una cosa straordinaria, unica, non so nemmeno io che emozioni vivremo ma credo che davvero questa volta sia stata scritta la storia. Ora ci aspetta tanto lavoro, sarà un anno lunghissimo, tanti sacrifici, tanto impegno ma posso garantire che ce la metterò tutta".

Gian Primo Giardi (Presidente CONS): "Sono estramemente orgoglioso del risultato che ha raggiunto la nostra tiratrice e ancor di più lo sono per aver qualificato per Rio2016 un'altra atleta dopo Alessandra. Ora godiamoci questa medaglia, ce la meritiamo tutti e se la merita soprattutto Arianna, poi cominceremo a pensare al Brasile..."