Un bronzo che vale oro!

NEWS

Un bronzo che vale oro!

E' "futuro" la parola ricorrente in piscina, la starting list della squadra sammarinese parla chiaro: sono tutte atlete nate meno di 20 anni fa, giovanissime ma dal talento indiscutibile, alle loro spalle la sagoma gigante di Max Di Mito. E questa sera la staffetta 4x200 ha valorizzato tutti i discorsi meravigliosi che da tempo si fanno su queste ragazze. Terzo posto dietro gli inarrivabili quartetti di Islanda e Lussemburgo. Vale il bronzo ma vale ancor di più il tempo che abbatte di quasi 20 secondi il recordo sammarinese di specialità. Il 2017 è vicino.
Elena Giovannini, Beatrice Felici, Sara Lettoli e Elisa Bernardi si sono messe al collo la medaglia e il CONS può festeggiare il presente... e il futuro!

"E' una vittoria da dedicare a Max Di Mito, alle nostre famiglie e a noi stesse. Viviamo per il nuoto e oggi il nuoto ci ha ricambiato la passione che ci mettiamo. Pensavamo di poter far bene ma un tempo così non se l'aspettava nessuno. E' una gioia immensa".


PALLAVOLO - La nazionale rosa incappa in un'altra sconfitta, le ragazze di Morolli sono state battute dall'Islanda 3-1. Preoccupa per le prossime partite l'infortunio occorso al Capitano Elisa Parenti.