La prima medaglia sfuma per un soffio

NEWS

La prima medaglia sfuma per un soffio

La prima medaglia 2015 sfuma per un soffio
Sfuma in extremis la prima medaglia sammarinese in Islanda, nel tiro a segno arriva ad un soffio dal podio Sara Bernardi. In serata ancora gare di nuoto e atletica e fasi finali della competizione maschile e femminile a squadre di tennistavolo con la medaglia alla portata. Alle 18 locali esordio per la formazione femminile di pallavolo contro il Montenegro.
A seguire tutte le gare di oggi i Capitani Reggenti e il Segretario di Stato per lo Sport che alle 12 hanno pranzato assieme a tutta la squadra nella mensa degli atleti.

TIRO A SEGNO - Dopo un ottimo turno eliminatorio le due portacolori sammarinesi della carabina sono riuscite a centrare la finale a 8. Giulia Guidi e Sara Bernardi hanno sfidato le più esperte avversarie senza temere confronto rendendosi protagoniste anche in finale. I sogni di medaglia si sono però infranti allo spareggio quando, dopo aver comandato a lungo la gara, Sara Bernardi si è dovuta arrendere alla cipriota Costantino. La Bernardi era prima in classifica quando nel colpo valido per restare fra le prime tre ha commesso l'unico errore della sua giornata. I punti accumulati non gli sono bastati a restare nelle parti alte ma l'hanno relegata allo spareggio necessario per restare in gara. Sesto posto per Giulia Guidi.
Sara Bernardi: "Peccato, la medaglia era ad un passo... Devo dire che il rammarico c'è ma sono comunque estremamente soddisfatta per essere riuscita a sparare ben oltre i miei livelli abituali. Ringrazio tutti, il CONS, la Federazione, i miei tecnici, la mia famiglia e il mio fidanzato... Datemi un po' di ore per riprendermi, poi comincio a pensare ai Giochi del 2017, li non sbaglierò!"

ATLETICA - Niente da fare per Francesco Molinari e Joe Guerra. Il primo impegnato nelle batterie dei 100m non è riuscito a strappare il pass per le finali, il secondo ha chiuso al settimo posto la finale degli 800 metri.

TENNIS - Il doppio monegasco Couillard/Oger ha battuto 61 62 i biancazzurri Grassi/De Rossi. Domani Grassi affronta la testa di serie numero 1 Benjamin Balleret (MON) attuale 341 del ranking mondiale ex numero 46.