Giochi dei Piccoli Stati: il San Marino Team è in Islanda!

NEWS

Giochi dei Piccoli Stati: il San Marino Team è in Islanda!

IL SAN MARINO TEAM E’ IN ISLANDA – La squadra sammarinese che prederà parte alla sedicesima edizione dei Giochi dei Piccoli Stati in Islanda ha raggiunto i propri alloggi ed è pronta ad affrontare i cinque durissimi giorni di competizioni. Assieme agli atleti guidati dal Capo Missione Luciano Scarponi e dal suo vice Giuliano Tomassini, ai dirigenti del CONS e ai tecnici, sono a Reykjavyk anche i Capitani Reggenti SE Andrea Belluzzi e SE Roberto Venturini accompagnati dal Segretario di Stato per lo Sport Teodoro Lonfernini. Le autorità presenzieranno domani sera (diretta San Marino RTV) alla Cerimonia d’apertura e martedì saranno sui campi di gara a seguire gli atleti.
La delegazione sammarinese alloggia al Lights Hotel della capitale islandese a pochi metri dal centro sportivo in cui si trovano gran parte degli impianti. Diverso l’alloggio scelto dal comitato organizzatore per le autorità.

LA CERIMONIA D’APERTURA – Non trapelano grossi dettagli sullo show che alle 19.30 locali (le 21.30 a San Marino) darà il via alla sedicesima edizione dei Giochi che proprio 30 anni fa cominciarono il loro storico e glorioso percorso sul Titano, da un’idea vincente degli allora dirigenti biancazzurri. Quello che è certo è che per la prima volta la Cerimonia d’Apertura si terrà al coperto. L’organizzazione islandese ha voluto scongiurare problemi legati al meteo che, al momento, fa registrare piogge deboli, venti ghiacciati e una temperatura non superiore ai 10 gradi. Spettacolo indoor anche per creare un’atmosfera che la luce quasi totale che colpisce l’Islanda durante l’estate non avrebbe favorito. Il regista dell’evento ha annunciato di voler puntare sugli elementi naturali caratterizzanti l’Islanda: fuoco, ghiaccio, acqua e gas. Verrà dedicato spazio ai temi “sociali”: cura dell’ambiente, lotta al razzismo, battaglia contro il doping e competizione leale. Le esibizioni di alcuni artisti locali completeranno la parte spettacolare che sarà poi seguita da quella tradizionale, dai saluti delle autorità, dalla dichiarazioni di apertura delle competizioni da parte del Capo di Stato, dall’accensione della fiaccola. Come sempre, il momento cruciale, sarà rappresentato dalla sfilata delle squadre, San Marino, guidato dal portabandiera Eugenio Rossi, entrerà in scena per penultimo, precedendo solamente i padroni di casa.

IL PROGRAMMA DI DOMANI - Come da tradizione, il lunedì che apre la settimana di competizioni, è dedicato agli appuntamenti istituzionali, alle 9.00 locali i rappresentanti dei nove Comitati Olimpici si incontreranno in assemblea e il Presidente del CONS Gian Primo Giardi assieme al Coordinatore del Comitato Organizzatore San Marino 2017 Angelo Vicini presenterà lo stato di avanzamento dei lavori per l’organizzazione dell’edizione 2017 dei Giochi che si terrà proprio a San Marino. Per l’occasione è stata predisposta (con un anno d’anticipo sulla tabella di marcia) anche una prima bozza del manuale tecnico con le indicazioni da seguire da parte di tutte le delegazioni, una versione preliminare del programma di gara e del progetto organizzativo. Sempre domani 1giugno sono previsti gli incontri delle autorità sammarinesi con gli omologhi delle altre Nazioni, alle 16.30 i Capi di Stato saranno ricevuti ufficialmente a Bessastadir residenza del Presidente islandese, alle 18 sarà il Comitato Olimpico locale ad ospitare i VIP dei nove paesi mentre alle 22, al termine della Cerimonia d’Apertura è fissato un incontro informale con il sindaco di Reykjavyk presso la City Hall.

IL 2/6 LE PRIME GARE - Il programma delle gare potrebbe ancora subire alcune variazioni, solamente le riunioni tecniche dedicate alle diverse discipline potranno confermare orari e partecipazioni. Al momento è certo che ad aprire le competizioni, il 2 giugno alle 10 locali, saranno come da tradizione le batterie del nuoto (in gara Giovannini, Ceccaroni, Felici e Bernardi) al Laugardalslaug. In campo nel primo giorno di gare anche le squadre del tennistavolo alla TBR Hall, De Rossi e Grassi (tornei singolare e doppio di tennis) sul campo indoor della Kopavogs Tennis Hall, la coppia del beach volley Valentini-Benvenuti (alle 13 sfida al duo cipriota, i campi da beach volley sono stati creati negli spazi attorno alla piscina), le ragazze del tiro a segno (Bernardi e Guidi nella carabina) alla Hatun Sports Hall, la squadra di pallavolo femminile (alle 18 se la vedrà contro il Montenegro) e gli specialisti dell’atletica Guerra, Molinari e Ercolani Volta (rispettivamente 800m, 100m e 400m) sulla pista del Laugardalsvollur.

MEDAGLIE E MASCOTTE – Le medaglie che incoroneranno i migliori dei Giochi dei Piccoli Stati 2015 sono state presentate a pochi giorni dal via delle gare. La loro forma è irregolare e riprende quella del logo dell’evento. I tre colori standard, oro, argento e bronzo, saranno vivacizzati dal nastro che cambierà per ciascuna disciplina. Presentata anche la mascotte, si chiama Blossi ed è una fiammella che rappresenta l’animo vivo dello sport ma anche e soprattutto il fuoco dei vulcani islandesi. Il corpo di Blossi è ricoperto della verde erba islandese, i piedi sono fatti di roccia.