Nanjing 2014, aperti i Giochi del #selfie

NEWS

Nanjing 2014, aperti i Giochi del #selfie

La seconda edizione dei Giochi Olimpici della Gioventù si è aperta sabato quando la Cina con una Cerimonia in grande stile ha dato il benvenuto ai tanti giovanissimi atleti che vi prenderanno parte (circa 4 mila). Organizzazione e Cio hanno chiesto ai ragazzi di entrare in scena con un telefono cellulare e di scattarsi una o più foto per poi postarle immediatamente sui social network.
Il Presidente del CIO Bach ha spiegato che questo rientra nel vero spirito dei Giochi Olimpici della Gioventù (YOG): “E’ un modo per allungare la mano verso i 42 milioni di fan, seguaci, spettatori e atleti che ci seguono”. Il Presidente del CIO ha poi parlato direttamente agli atleti che partecipano ai Giochi per incoraggiarli a condividere il momento: "Cari giovani atleti, questi sono i vostri giochi. Questo è il vostro momento”. Poi ha chiamato a se alcuni ragazzi con i quali ha scattato un selfie. Ora #YOGselfie è un hashtag che impazza nel mondo. "Non è una moda, è un modo per inviare un messaggio forte a tutto il mondo -ha continuato il presidente Bach- voi state mostrando la vostra passione per lo sport e per una concorrenza leale. Lo sport olimpico va oltre la concorrenza. E’ anche e soprattutto condivisione, apprendimento e nuove amicizie in tutto il nostro pianeta”.
Allo spirito social degli YOG non si sono sottratti i ragazzi della delegazione del CONS che hanno scattato più di una foto all’interno dello Stadio durante la Cerimonia d’apertura. Una cerimonia di apertura che è stata prodotta da Chen Weiya, il direttore esecutivo di quella delle Olimpiadi di Pechino 2008. Nel vero spirito degli YOG, lo show si è svolto secondo un programma vivace e stravagante, disegnato su misura per fare appello ai giovani e dimostrare loro la vitalità e lo spirito del YOG. 4.000 gli attori in totale, il 95 per cento dei quali giovani studenti provenienti da università cinesi.
La cerimonia ha sottolineato la grande storia di Nanchino e della Cina, le sue icone e i monumenti, tra cui il Purple Mountain Observatory e lo Yunjin, i viaggi delle esplorazioni di Zheng He a ovest e lo sviluppo della Via della Seta. L’inno di Nanchino "Light Up to Meet the Future" è stato eseguito da una selezione internazionale di cantanti di Cina, Repubblica di Corea e Russia.
Alla cerimonia di apertura hanno partecipato il Presidente della Repubblica popolare cinese Xi Jinping, il Numero uno delle Nazioni Unite Ban Ki-moon, e il Presidente Onorario del CIO Jacques Rogge. Ora si apre il programma delle gare. Per i sammarinesi, guidati da Eros Bologna, che già prima del via ufficiale della manifestazione si sono allenati sugli impianti di agra la battaglia si aprirà il 19 agosto con i 50 metri dorso di Davide Bernardi (in gara lo stesso giorno anche nei 50 metri stile libero) mentre Elena Giovannini sarà in vasca il 20 agosto per la gara dei 200 metri stile libero (il 22 quella dei 400 metri stile libero). Agata Alina Riccardi gareggerà nella Carabina aria compressa da 10 metri il 19 agosto dalle 9 del mattino. Il 28 agosto la Cerimonia di Chiusura.
Non solo allenamenti però, durante questi giorni per i ragazzi anche attività ricreative e visite culturali.