La bandiera di San Marino sventola a Sochi

NEWS

La bandiera di San Marino sventola a Sochi

Le note dell’inno di San Marino accompagnate dall’applau SOCHI 2014 - a squadra sammarinese è arrivata nel Villaggio so dei volontari chiudono la Welcome Ceremoni al Coastal Village di Adler, la missione olimpica di San Marino a Sochi è ufficialmente cominciata. Il tradizionale scambio di doni tra il Capo Missione della delegazione biancazzurra Alberto Zampagna e il sindaco del Villaggio, Elena Isynbaeva suggella il benvenuto della Russia a San Marino nella sede dei XXII Giochi Olimpici Invernali. Un omaggio dell’artigianato sammarinese alla pluricampionessa olimpica, una Matrioska griffata con i colori dei Giochi a Zampagna. Il senso della cerimonia di benvenuto è raccolto nel breve ma efficace messaggio di esaltazione dei valori olimpici che ha salutato atleti, tecnici e dirigenti del CONS. La cerimonia, che le squadre affrontano a gruppi, ha coinvolto oltre a San Marino anche Spagna e Stati Uniti (la delegazione più numerosa).

La squadra ha fatto poi rientro nel Villaggio di Montagna dove dormono gli atleti dello sci alpino per poi spostarsi ancora, sulle piste, per un primo contatto con gli impianti.

Gli allenamenti ufficiali coinvolgeranno Vincenzo Michelotti e Federica Selva, i due portacolori biancazzurri, solamente pochi giorni prima della gara; per il resto allenamenti liberi, sulle piste (senza porte) del Rosa Kuthor Alpine Center.



Domani alle 20.14 locali, le 17.14 a San Marino, il via della grandiosa Cerimonia d’Apertura con uno show che si annuncia unico e che si concluderà, come da tradizione con la sfilata degli atleti. San Marino (rettifichiamo rispetto ai comunicati precedenti), sfilerà per 62esimo in considerazione della scelta dell’organizzazione di ordinare le squadre in base all’alfabeto cirillico. Prima dei biancazzurri la Romania, subito dopo la Serbia. Aprirà come da tradizione la Grecia, madre patria delle Olimpiadi (subito dopo toccherà all’Australia) e chiuderà la Russia ospitante. Gli atleti indiani sfileranno, assieme a quelli qualificati ma appartenenti a stati non affiliati al CIO, sotto la bandiera a 5 cerchi in considerazione delle sanzioni comminate al paese asiatico dallo stesso CIO.