Giardi e Bologna a Roma all'Assemblea del COE

NEWS

Giardi e Bologna a Roma all'Assemblea del COE

COE - Ci sarà ovviamente anche il nuovo Presidente del Cio Thomas Bach a Roma per la 42esima Assemblea generale dei Comitati olimpici europei, in programma venerdì e sabato. Assieme a lui i 400 delegati, appartenenti a 49 comitati olimpici del vecchio continente tra i quali anche il Presidente del CONS Gian Primo Giardi e il Segretario Generale Eros Bologna. A fare gli onori di casa sarà il presidente del Coni Giovanni Malagò, che guiderà la delegazione italiana composta dal segretario generale Roberto Fabbricini e dal viceegretario Carlo Mornati. Per l’evento raggiungeranno Roma venticinque membri del Comitato olimpico internazionale (Cio). Tra loro, gli italiani Franco Carraro, Mario Pescante e Ottavio Cinquanta, il nuovo presidente Wada Craig Reedie, Gunilla Lindberg, Sergey Bubka e la principessa Nora di Liechtenstein. Tra gli ospiti il presidente dei Comitati Olimpici mondiali, lo sceicco Ahmad Al-Fahad Al-Sabah e il presidente onorario del Cio Jacques Rogge.
Si voterà per eleggere il nuovo Esecutivo per il quadriennio 2013-2017. I lavori si svolgeranno all’Hotel Rome Cavalieri a Monte Mario.
I lavori si apriranno venerdì mattina con i saluti di benvenuto e per il Governo sarà presente il Ministro dello Sport, Graziano Delrio.
Il programma prevede che i lavori siano preceduti domani, dalla riunione dell’Esecutivo del COE (nella Sala Caravaggio) e dall’Assemblea dei Giochi dei Piccoli Stati (Sala Leonardo). Venerdì alle 8.30 prenderà invece il via l’Assemblea Generale al Salone dei Cavalieri che proseguirà nel pomeriggio con le elezioni. Per le cariche di Presidente, Vice Presidente, Segretario e Tesoriere i candidati sono unici e sono rispettivamente Patrick Hickey (Presidente, Iralnda), Janez Kocijancic (Vice Presidente, Slovenia), Raffaele Pagnozzi (Segretario, Italia), Kikis Lazarides (Tesoriere, Cipro). Per il ruolo di membri dell’Esecutivo i candidati sono 17 per 12 posti. In lizza ci sono: Hasan Arat (Turchia), Alejandro Blanco (Spagna), Spyros Capralos (Grecia), Frantisek Chmelar (Slovacchia), Sebastian Coe (Gran Bretagna), Daina Gudzineviciute (Lituania), Alexander Kozlovsky (Russia), Andrzej Krasniki (Polonia), Roman Kumpost (Repubblica Ceca), Denis Masseglia (Francia), Zlatko Matesa (Croazia), Peter Mennel (Austria), Zsigmond Nagy (Ungheria), Niels Nygaard (Danimarca), Marc Theisen (Lussemburgo), Michael Vesper (Germania) e Efraim Zinger (Israele).
All’Assemblea saranno presenti anche i Comitati Organizzatori dei Giochi Olimpici di Sochi 2014, Rio de Janeiro 2016, Pyeongchang 2018 e Tokyo 2020, degli YOG di Lillehammer 2016 e Buenos Aires 2018 e dei Comitati Organizzatori delle edizioni 2015 e 2017 degli EYOF, nonché una folta rappresentanza del Comitato Organizzatore dei Giochi Europei di Baku 2015, guidata dal Ministro dello Sport, Azad Rahimov.
Saranno anche annunciate le candidate chiamate a ospitare gli EYOF del 2019 e la sede della 43^ Assemblea Generale dei Comitati Olimpici Europei.
L’Assemblea Generale proseguirà nella giornata di sabato 23 mattina in tempo per consentire a tutti i delegati di trasferirsi a Città del Vaticano dove alle 12 saranno ricevuti in udienza privata da Sua Santità Papa Francesco.
Al termine, conferenza stampa del Presidente Patrick Hickey al Rome Cavalieri per la conclusione dei lavori.